AMMISSIONE CRUCIALE DA PARTE DI TUTTI I PERITI ORTODOSSI NELLA STORICA CAUSA PARENZEE IN AUSTRALIA

Il Gruppo di Perth, composto dalla biofisica Eleni Papadopulos-Eleopulos e colleghi, attacca la teoria dell’HIV/AIDS ad un livello molto piu’ radicale dal  modo in cui lo fa il professore Peter Duesberg.

Le argomentazioni del Gruppo di Perth sono state esposte nell’affidavit che e’ stato presentato presso la Corte Suprema di Adelaide, Australia, nella causa Parenzee nel 2006-7. Nel loro affidavit, il Gruppo di Perth forni’ al tribunale un’esposizione dettagliata della loro critica radicale della teoria dell’HIV/AIDS.

Per la scienza,  purtroppo, il giudice evito’ di affrontare le implicazioni enormi delle argomentazioni del Gruppo di Perth, e prese una via di uscita conveniente: Lui respinse le qualifiche del Gruppo di Perth per fornire testimonianza come periti. Stranamente, lui li ha respinto nella sua sentenza, ma non durante la loro testimonianza.Tuttavia, e’notevole che tutti i periti ortodossi coinvolti nella causa si misero d’accordo con unanimita’ col Gruppo di Perth sul fatto che e’ assolutamente indispensabile la purificazione del virus prima che possa essere affermato che e’ stato isolato e scoperto. Questa ammissione cruciale da parte di tutti i periti ortodossi  viene menzionata su uno scritto a cura del Perth Group che scrissero affinche’ Anthony Brink lo presentasse ad un convegno di dissidenti radicali dell’AIDS a Ekaterinburg, Russia, a Maggio del 2008, intitolato “The Perth Group Revisits the Existence of HIV”.